forum : animale in via di estinzione

Ultimamente ho ripreso a frequentare i forum. Giá lo so che ho anche il mio di forum, ma che piú che altro é nato per rispondere alle varie domande che mi si ponevano nei comenti o via mail, soprattutto sull’ormai famoso articolo su come inviare una mail con php, leggete il tread nel forum, la maggiorparte sono dedicati a quell’articolo.

Comunque a parte questo, il mio forum diciamo che é poco frequentato e poco curato dal sottoscritto, cosi come ho anche trascurato i miei blog, ma il lavoro mi ha sommerso in questi periodi e mi riesce difficile trovare tempo per scrivere con continuitá sui blog.

Il forum che ho avuto il piacere di riscoprire. é quello di grafici creativi, un forum principalmente dedicato alla grafica ma che si occupa anche di web design e altro in generale, veramente ben fatto e oltretutto non potevo non iscrivermi, se non altro per il mio amico artlandis, giá solo lui vale l’iscrizione al forum!!

Ma … ieri sera, pensavo, dopo aver letto un tweet di Smashing Magazine, al fatto che ormai i forum sono realmente in via d’estinzione.

Forse é una affermazione errata, forse prematura, ma questa é la mia impressione. Ora vi chiederete  cosa ha twittato smashing magazine giusto? Beh ha proposto di entrare nel suo forum, e di partecipare alla loro community. Tutto normale direte voi, ma per me non é cosi!

Smashing Magazine é di gran lunga il miglior blog del pianeta per quanto riguarda il nostro lavoro, ha qualcosa come 130.000 iscritti al feed, immaginate i lettori giornalieri, ha pubblicato articoli che non hanno eguali in nessun altro blog,no metto neanche il link al loro sito, chi é che lavora in questo campo e non li conosce? Peró …. io frequento il loro forum da un bel pó, é veramente ben fatto un template pulito, chiaro bello insomma nello stile smashing, per intenderci, differente dai tanti forum italiani messi su con vbulletin con una grafica talmente confusa che come ci entri non ti rendi conto piu dove sei! Il loro forum invece é ottimamente disegnato, e su questo non c’erano dubbi.

Ma allora perché il forum messo online dal sito piú visitato del pianeta, funziona poco? voglio dire alla fine vedo che siamo in pochi, proporzionati al numero di lettori, a usarlo! Perché? e se Vitaly Friedman chiede ai suoi lettori di iscriversi al forum, allora vuol dire che qualcosa non va anche per loro!!

Il problema allora non é nel loro forum, ma nel discorso del forum in generale. Ormai i forum stanno esaurendo la loro funzione vitale, si , sono in via d’estinzione, ai voglia di fare concorsi, regalare premi, credo proprio che non riusciranno a riprendersi piu. Allora , a questo punto, viene facile pensare di chi é la colpa? e il coro pronto : “facebook!” i social network!!

Potrebbe darsi ma io ho un altra teoria, il microblogging, si esatto! I 140 caratteri di twitter, thumblog, identi.ca, e tutti quei siti di microblogging che permettono di condividere e comunicare cn le persone in tempo reale. Si vabeh mettiamoci pure facebook, ma il concetto di facebook é legato al “cazzeggiamento” , gli utenti di facebook sono principalmente 3 :

  1. Quello che si iscrive per cazeggiare, per mettere foto e divertirsi e ritrovare vecchi amici, il 90% degli utenti insomma.
  2. L’azienda convinta che , dopo aver letto o ascoltato alcuni guru, con un gruppo e una pagina su facebook riuscirá a aumentare le vendite in questo periodo di crisi(scusate ma io nonci credo a questo ..)
  3. L’utente professionale, web designer, web marketer sem o altro, che usa facebook per curare la sua immagine personale e accrescere contatti.

Personalmente mi inserisco nella prima categoria, senza dubbio, io uso facebook per cazzeggiare, twitter per curare la mia “immagine” diciamo cis, e linkedin per i contatti professionali. Ma su questo e la “inutilitá” professionale di facebook ci dedicheró un altro articolo piu avanti.

Quindi a chi attribuire la colpa del fallimento dei forum se non al micro blogging?  Ma voi ci state in twitter? Ogni giorno migliaia di persone condividono links, ormai tra favoriti e bookmark non so nemmeno io quanti articoli links e risorse mi ritrovo!! Quindi chi va in un forum a cercare aiuto quando posso averlo su twitter o, soprattutto su un micro blog?

Anche lo stesso facebook, basta porre la domanda nel tuo status e subito ottieni la risposta, facile no? oppure friendfeed, ho visto discussioni con oltre 100 commenti, quanti post, nei forum arrivano a questo?

IO sono e resto un nostalgico del vecchio modo di comunicazione, anche qua a Barcellona abbiamo un forum con alcuni professionisti, messo su bene, curato e soprattutto dedicato solo a professionisti che lavorano a Barcellona, in tanti si iscrivono ma quelli che partecipano sono meno del 20%, perché?

E poi altro discorso oltre al microblogging e ai social, lo meritano, almeno parlo in questo caso del mio campo, i blog!

Sono tanti tantissimi, tutorial, risorse, icone, freebies, di tutto di piu! Grazie a software come wordpress metti online un blog in 10 minuti, anzi 5 come dicono loro, e condividi tutto ció che vuoi!

Un altro fattore che ho notato nei forum é questo, e lo noto anche nel mio :

Si il forum nasce per aiutare gli utenti, ok, ma spesso gli utenti usano il fourm solo per chiedere di avere il piatto servito a tavola, mi spiego meglio usando proprio il mio blog come esempio, nell’articolo su come inviare mail con php ho messo il sorgente per scaricarlo, ho spiegato fiolo per segno come fare, ho messo i link alla documentazione ufficiale, eppure la maggiorparte delle richieste sul forum ésempre la stessa: devo fare un form contatti, lo voglio cosi cosi e cosi, mi scrivete il codice? L’utente inesperto, pone sempre cosi ladomanda, perché non capisce di php , perché non sa da dove partire, perché l’articolo l’unica cosa che gli piace é il titolo ma non sa come impostare il tutto. Allora con il forum diventa tutto piú facile, chiedo, mi danno il codice ,copio incollo e via, ho il mio bel form online!

Pensiamo invece che il forum non ci fosse, tutti mi avrebbero scritto nei commenti, che ,inevitabilmente, sarebbero finiti in coda spam per i link ai loro siti o per il codice inserito, ma molti sarebbero stati “costretti” a lavorare sul codice e a capire come funziona il tutto, e , alla fine , forse sarebbe piú soddisfatti di alcuni miei utenti che nel forum, pazientemente,aspettano un mia risposta, con i quali mi scuso ma non ho proprio tempo di mettermi nel forum, leggere ogni singola pagina web o codice che i si riporta e correggerla o scrivervi il codice per ognuno di voi. Spero di riuscire a trovare piu tempo da dedicare al forum, ma in questo momento proprio … nisba … sorry!!

Ma il discorso é questo, social network + microblogging + utente evoluto che ha meno bisogno di chiedere consigli, e che apprende rapidamente + blog dedicati = morte dei forum.

Si, credo di non essere azzardato se considero il forum un animale in via d’estinzione, senza ombra di dubbio, anche se sotto sotto spero che non sia cosi, ma se non funziona il forum di smashing magazine … qualcosa c’é da riflettere.

Mi piacerebbe sapere le vostre opinioni , cosa ne pensate voi?

10 pensieri su “forum : animale in via di estinzione”

  1. Secondo me, la questione andrebbe posta sotto un punto di vista completamente diverso. Può un forum competere con la velocità di un sito di microblogging? Su internet un trick, una news, uno snip diventano vecchi in meno di 12 ore. Per questo si sta avverando quello che è già successo con le Mailing List. I forum stanno sempre di più diventando luoghi dominio specifici rivolti a pochi utenti con interessi specifici(alcuni dei quali definirli di nicchia è limitato). Ed è questo l’uso che ne faccio personalmente.

  2. Beh, vi confesso che utlizzo veramente pochissimo i forum. In tutta onestà li trovo dispersivi e spesso non si trovano soluzioni al problema che trovi. C’è da dire però che alcuni sono ben organizzati e forniscono informazioni utili. Ma in generale preferisco blog e social…

    secondo me la tua ultima equazione è quasi perfetta… IMHO!

  3. Interessante il tuo pensiero anche se secondo me non è completamente corretto. Di forum ce ne sono a milioni su Internet. Quelli che stanno “muorendo” sono quelli troppo “genearlisti” che parlano di tutto e niente, con tematiche troppo differenti tra loro. Quasi tutti i siti di successo hanno creato un Forum per mettere in contatto i propri utenti, e gli utenti affezionati si rivolgevano al loro forum per chiedere informazioni o chiarire i loro dubbi perchè si fidano piu’ di loro che di una ricerca su google. Adesso con l’avvento di FB e i Social Network, basta domandare pubblicamente e qualche amico piu’ esperto ti risponde in diretta. Ma i nostri amici non sono dei tuttologi, non possiamo pretendere che sappiano tutto di tutto ed è per questo che credo che i Forum che trattano argomenti specifici e in maniera approfondita, sopravviveranno al progresso tecnologico sul web ;)

  4. I forum sono degli strumenti dai grandi pregi, però, come tu stesso hai messo in luce, hanno anche dei difetti. Io li adoro: nei forum spesso ho trovato la soluzione ai miei problemi, anche solo lurkando. Idem per i gruppi Usenet, altri ‘dinosauri’, che però funzionano ancora alla grande. Io mi sento molto più a mio agio in questi ambienti che non nei social moderni: secondo me il livello di professionalità dei partecipanti è molto più elevato; specie se il problema è molto tecnico, la probabilità di ricevere risposte competenti è molto maggiore. In genere, tutto viene discusso con più serietà e imparzialità.
    Si può discutere in modo molto più umano: non ci sono limiti di caratteri, il tutto ha un aspetto ordinato e curato, ci sono archivi, reperire anche vecchie discussioni è molto facile. Nessuno verrà mai a dire “Fatememi il riassunto, che non ho voglia…”, neanche dopo 600 interventi :)
    Altro punto forte è l’autentico spirito di gruppo che caratterizza queste community, cosa che personalmente non ho mai trovato in nessun social.
    I forum e i newsgruppi sono però luoghi in cui si deve entrare in punta di piedi e parlare a voce bassa: niente schiamazzi e prepotenze, spam, flames e OT; e prima di parlare bisogna pensarci 20 volte. Sarà mica per questo che sono in crisi? Beh, allora viva la crisi! :)

I commenti sono chiusi.