10 motivi per cui linkedin è migliore di facebook per un azienda o professionista

Oggi i social network hanno invaso il mondo. e Facebook è senza dubbio l’imperatore dei social network. Sempre più spesso in Italia si parla di Facebook come strumento di marketing per le aziende, addirittura ormai è diventata consuetudine parlare di facebook nelle convention di marketing come uno degli strumenti da usare assolutamente per le aziende.

Sarò strano, sarò scemo ma io in facebook non ci vedo nulla di utile a un azienda, fare una pagina di fan? devi invitare tutti gli amici e spammarli, ma non credo che porti grandi risultati e poi il nuovo box tanto pubblicizzato di facebook ruba solo spazio, per esempio, a un bel banner di affiliazione o cmq qualcosa di più efficace.  Fare un gruppo? in quanti , dopo essersi iscritti ai gruppi continuano a leggerli? Se non hanno effetto i gruppi contro la violenza o per le petizioni contro il nucleare, non credo avrebbe effetto e successo il gruppo dell’azienda di costruzioni calabrese.

A mio giudizio, ed è quello che ho consigliato spesso a più di un cliente, anche qua a barcellona, il miglior social network per creare marketing, contatti di lavoro e quindi “mettersi in contatto” con utenza veramente interessata è linkedin. Certo ci sarebbe anche twitter,ma credo che questo social meriti un discorso a parte che va aldilà della singola azienda che vuole cercare contatti o clienti realmente interessati, più che altro twitter è collegato al futuro del web, il microblogging.

Ho fatto una lista dei 10 motivi per cui, secondo me, linkedin è migliore di facebook per aziende e professionisti al fine di promuovere il proprio marchio e trovare clienti, che in fin dei conti è l’obbiettivo primario di qualsiasi campagna di marketing.

1 – L’immagine

Linkedin è un netowrk di professionisti collegati tra loro, niente bimbominkia,come si usa dire oggi, niente cazzeggiatori, se lo usi hai uno scopo ben preciso che è solo esclusivamente a livello professionale.

2 – La Home page

Appena accedete a facebook cosa vedete? decine di feeds dei vostri amici, quali tipi di feed? IO vedo qualche link pubblicato dall’amico designer, qualceh link a gruppi di protesta che nn avranno mai successo e tanti, ma tanti link e foto dei gruppi di quelli che … quando la mattina suona la sveglia la chiudono almeno 10 volte … e simili che alla fine ti costringono a usare la miglior funzione integrata da facebook, il bottoncino hide a destra del feed del vostro amico. La home page di linkedin? Semplice ed efficace, e il menu principale? people, jobs. companies. E una funzione importante che forse a volte viene sottovalutata, le persone che hanno guardato il tuo profilo. Il mio ad esempio è stato visto 20 volte questo mese, ho visto le aziende che lo hanno visto, quindi ho cercato le persone collegate a queste aziende cercando di capire perchè cercavano il mio profilo , se è stato casuale o altro, e ho ampliato i miei contatti con alcuni web marketer e seo.

3 – I gruppi

I gruppi su facebook? spaziano da chi non vuole il nucleare con 200.000 iscritti(ma il nucleare lo fanno lo stesso..) per es, ai gruppi antiberlusconi, passando per chi è contro la violenza delle donne etc.etc. i gruppi di aziende siti o altro? si ci sono, ma la maggiorparte sono con persone invitate da altri, un sistema quello degli inviti di facebook che sempre più ,molesta gli utenti e lo fa arrivare a essere considerato spam.I miei gruppi su linkedin? linkedseo, ajax spain, professionisti a Barcellona, non ho mai visto gruppi da “bimbominkia”su linkedin.

4 – La funzione e efficacia dei gruppi

I gruppi su facebook non funzionano, a meno che non si faccia il gruppo di scopare fa bene o adottiamo una ragazza svedese. Quanti di voi, dopo essersi iscritti a un gruppo su fb, lo continuano a leggere? e per quanto tempo? Ricevete notifiche dei gruppi via mail o rss? Certo gli admin possono mandare mail ma .. si ritorna al discorso del quasi-spam. SU linkedin ogni giorno, anzi notte, ricevo mail sulle disussioni aperte in linkedseo, per esempio si parla molto adesso, della fusione microsoft e yahoo dei loro motori di ricerca e le ripercussioni che si potrebbe avere per quanto riguarda il seo,su ajax spain si parla di nuove tendenze, di jquery, le discussioni sono portate avanti in maniera seria e professionale, per cui è molto più facile allacciare contatti di tipo professionale. e le mail di questi gruppi non sono certo da considerare spam, oltre al fatto che bisogna richiedere l’adesione e non si entra cosi al “volo” come facebook.

5 – Gli utenti

Per forza di cose, ma è normale perchè quello è il suo scopo, il 90% degli utenti usa facebook per cazzeggiare, me in primis, mentre gli utenti di linkedin lo usano per uno scopo ben preciso, creare una rete di contatti professionali.

6 – la privacy

Su linkedin pe aggiungere un contatto devi conoscere la sua mail o essere “collegato” al contatto stesso, colleghi di lavoro, aver lavorato nella stessa azienda o avere contatti in comune. SU facebook beh .. sene parla tanto, anche se io ho configurato il mio facebook per avere la maggior privacy possibile dal sito, specie per le foto e i vari tags che su usa mettere.

7 – Il curriculum

Su linkedin si ha un curriculum, e molti siti di ricerca lavoro iniziano a dare la possibilità di integrare il proprio CV Linkedin direttamente. Su facebook per il momento si puo solo mettere una breve descrizione e qualche link al proprio sito.

8 – Ricerca del lavoro e ricerca personale

I lavori offerti da linkedin nell’apposita sezione sono di qualità anche se la maggiorparte negli  stati uniti, e sempre più le aziende di recuitment appena ricevono un curriculum vanno su linkedin a verificare il profilo.

Un esempio di quanto sia efficace : tempo fa mi passarono una offerta per un posto di marketing, mi chiesero di farla girare tra i miei contatti, subito ho ricevuto diverse mail a proposito, specie in questi tempi di magra, e la mia mail ha iniziato a girare, invece su facebook gli utenti erano troppo distratti dal condividere nella bacheca il gruppo di quelli che … barcollo ma non mollo et simili.

9 – La propria pagina personale

Su linkedin nella mia pagina appare tutto ciò che serve a un “professional” che la guarda, dati curriculum, esperienze, campo di lavoro etc.. Su facebook? beh … appare il quiz che personaggio dei simpson sei, che tipo di birra sei etc.

10 – Pubblicizzare i propri articoli

Questo punto sembrerà strano a molti, facebook permette di condividere links, ha networked blogs un applicazione che si intera con i propri rss. Certo vero, ma quanto efficacia hanno? Su networked blogs bisogna invitare tutti gli amici a seguirti, ( altro mini -quasi – spam), i feed non appaiono nella home page, inoltre quando si pubblica un articolo questi viene pubblicato come una nota, quindi perchè l’utente di fb, legato a esso da notifiche via mail, dalla iconcina in rosso in basso a destra, dopo aver letto per intero l’articolo, cliccherebbe su view original post? E poi perchè i post appaiono nel dominio networkedblogs? avete mai provato a fare ricerche su internet? Anche da un punto di vista SEO, spesso vedo articoli di altri blog ma su google appaiono all’interno dei networkedblogs, del sito, un pò come gli aggregatori che poi, per forza di cose e di backlinks, appaiono in google prima dello stesso articolo originale, come accade spesso a me ultimamente, a me da fastidio a voi no?

Invece su linkedin con un semplice click ho integrato gli rss del mio blog, inglese, direttamente nella home, senza altri sforzi, se qualcuno visita il mio profilo li visualizzerà, ma non interni, ma che linkano direttamente al mio sito. Se un azienda cerca un web designer, e lo farà con linkedin non con facebook, vedrà gli rss del mio blog e da li potrà vedere il mio blog e ciò che scrivo, senza dover per forza di cose, restare all”interno del sito come in facebook o in un aggregatore di news come networkedblogs,perchè alla fine solo questo è.

Infine un discorso a parte merita la “raccomandazione” di linkedin, non quella italiana che tutti sappiamo, ma quella fatta dai colleghi, sempre più spesso viene considerata quasi a livello della lettera di raccomandazione fatta dal tuo ex capo, naturalmente non in Italia dove la parola raccomandazione, purtroppo , ha un altro significato.

Voi cosa ne pensate? Quale è migliore per proporre il proprio marketing, brand o i prorpi servizi, linkedin o facebook? A voi la parola.

Se vi va aggiungetemi come amico in facebook, o come contatto “professionale” in linkedin.

hasta luego!

2 pensieri su “10 motivi per cui linkedin è migliore di facebook per un azienda o professionista”

I commenti sono chiusi.